IMPEL Logo

L'assemblea generale dell'IMPEL vota per un IMPEL a prova di futuro

L'Assemblea Generale della IMPEL, il più alto organo dell'organizzazione, ha concluso la sua riunione annuale del 2 e 3 dicembre 2020 con una nota positiva. Nonostante il fatto che i membri dell'Assemblea Generale, con oltre 70 persone presenti, non abbiano potuto incontrarsi fisicamente e ritrovarsi durante questa edizione a causa della pandemia, hanno discusso attivamente e alla fine hanno votato positivamente su diversi punti essenziali dell'agenda per rendere l'organizzazione adatta al futuro.

Previsto originariamente a Berlino, è stato ancora ospitato a Berlino, anche se virtualmente, dalla coordinatrice nazionale tedesca e presidente di IMPEL Kristina Rabe e dal rappresentante nazionale tedesco Matthias Sauer del Ministero federale tedesco per l'ambiente, la conservazione della natura e la sicurezza nucleare, dopo che la Repubblica federale di Germania esercita la presidenza del Consiglio dell'Unione europea fino al 31 dicembre 2020.

La signora Kristina Rabe è stata rieletta come presidente del consiglio dell'IMPEL, per cui si è congratulata. A sua volta, ha ringraziato l'Assemblea generale per la fiducia che le è stata data e ha ribadito che il 2020 è stato un anno inaspettatamente difficile e impegnativo per tutti.

Ha concluso formalmente l'Assemblea generale augurando a tutti una meritata pausa natalizia con la famiglia e gli affetti.

Il coordinatore nazionale della Slovenia, Bojan Počkar, ha invitato l'Assemblea generale dell'IMPEL alla sua prossima riunione a Lubiana, Slovenia, il 7 e 8 dicembre 2021, con la riunione dei coordinatori nazionali dell'IMPEL che avrà luogo il 6 dicembre 2021. La Slovenia eserciterà la presidenza del Consiglio dell'Unione europea dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021; e il Portogallo avrà questo ruolo dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021.


Presidente IMPEL signora Kristina Rabe

We're using cookies

We use only essential cookies that are necessary for the use of the site.